Viking Trail: alla scoperta di un Canada differente
27 maggio 2017
Roma: la magia della (ri)scoperta con More of Rome
14 luglio 2017


Costa Rica: istruzioni per l'uso

Il Costa Rica è un luogo affascinante, popolato da animali esotici, natura incontaminata e persone cordiali. Un posto del genere attrae senza sforzo un grande numero di visitatori, volenterosi di fuggire dalla vita di tutti i giorni, per rilassarsi su una spiaggia popolata da scimmie, fare una passeggiata nella giungla, o scatenarsi in un vivace locale cittadino.

Una destinazione di questo tipo fa però nascere nella mente e nello spirito del viaggiatore numerose domande, dovute anche e soprattutto al fatto che i paesi dell’America Latina appaiono essere, per il senso comune, infinitamente distanti da quelli a cui siamo abituati. È per questo che problemi come “Dove si trova l’aeroporto?”, “Con quale compagnia aerea posso volare lì?”, “Come mi sposto da una parte all’altra?”, “Ho bisogno di un visto?” oppure “Qual è la valuta in Costa Rica?”, sono molto comuni.

Per questo motivo ho pensato che una lista di informazioni di questo tipo, da parte di una persona che ha già avuto un’esperienza nel paese della pura vida, possano risultare utili a coloro che vogliono avventurarsi lì per la prima volta.

Ci tengo a precisare che queste informazioni derivano dalla mia esperienza personale e si limitano ad essa, quindi non ho alcuna pretesa di esaustività, ma solo la volontà di rendermi utile.  Se volete saperne di più sul mio viaggio in Costa Rica, cliccate qui.

 

COME ARRIVARE

In Costa Rica i voli internazionali arrivano in due aeroporti principali, l’Aeroporto Internazionale Juan Santamaría (SJO) nella capitale San Jose, e l’Aeroporto Internazionale Daniel Oduber (LIR) situato nei pressi della città di Liberia, principale punto di accesso alla Penisola di Nicoya e alla costa pacifica del paese.

I voli che arrivano direttamente dall’Europa hanno come destinazione l’aeroporto di San Jose, mentre ci sono numerosi voli per Libera sia dal Nord America che da altri paesi dell’America Latina. Le principali compagnia aeree che volano in Costa Rica sono:

Una volta arrivati in aeroporto ci sono vari modi per raggiungere la vostra destinazione. Mi riferirò all’aeroporto di San Jose, dove sono atterrato. La modalità più semplice, ma non la più economica, è quella di organizzare il trasporto con la vostra futura sistemazione, in quanto la maggior parte degli hotel e ostelli presentano questa possibilità.

Un secondo metodo è quello di prenotare un posto con una delle numerose compagnie di shuttle bus presenti nel paese. Questa è un’alternativa più economica del taxi ma più cara del bus pubblico.

Se scegliete il taxi come mezzo di trasporto, cercate di essere sicuri di salire su un taxi ufficiale, riconoscibile dal suo colore arancione e dalla presenza di un triangolo rosso col numero seriale sugli sportelli. Il costo del taxi dipende dal tassametro. Dall’aeroporto di San Jose al centro della città il costo oscilla tra i 30 e i 40 dollari americani, ma dipende comunque dal traffico.

Infine l’alternativa più economica per raggiungere San Jose dall’aeroporto è quella di prendere un bus pubblico. Il costo del biglietto è poco più di un dollaro americano, e conduce direttamente nel centro della capitale. Per prendere l’autobus bisogna semplicemente attraversare la strada e raggiungere l’altro lato del cavalcavia, dove troverete la fermata. Assicuratevi di prendere il bus per la giusta direzione, dato che la fermata è la stessa per entrambe.

 

VISTI E IMMIGRAZIONE

I cittadini italiani che intendano visitare il Costa Rica per motivi turistici non hanno bisogno di alcun visto, ma è sufficiente possedere un biglietto di entrata ed uscita dal paese per ottenere un permesso di tre mesi. La mia esperienza con l’immigrazione in aeroporto è stata piuttosto piacevole, ed ho notato immediatamente come gli ufficiali abbiano modi più gentili rispetto ai loro colleghi di altri paesi.

 

COME SPOSTARSI

Anche per andare da una parte all’altra del paese ci sono varie alternative, con variazioni anche notevoli di prezzo e tempo necessario.

Il mezzo scelto da molte persone è un’automobile a noleggio, in quanto quest’ultima permette una libertà maggiore di qualsiasi altro mezzo di trasporto, e dà la possibilità di raggiungere luoghi altrimenti irraggiungibili. La compagnia che mi è sembrata essere la più diffusa, e che ho utilizzato per un breve tratto del viaggio, è Alamo. I prezzi sono onesti ma tenete presente che la compagnia avrà bisogno di 1000 US$ come deposito.

Un altro mezzo di trasporto molto diffuso è rappresentato dagli shuttle bus, cioè minivan privati, di uso esclusivamente turistico, che trasportano da una sistemazione all’altra. Gli shuttle bus collegano principalmente i centri di maggiore interesse turistico, ma accompagnano il viaggiatore virtualmente ovunque nel paese. Sono un’alternativa notevolmente più dispendiosa rispetto ai mezzi pubblici, ma spesso si risparmia molto tempo. Le principali compagnie di shuttle bus sono Interbus (https://www.interbusonline.com/) e Gray Line (https://www.graylinecostarica.com/).

Il mezzo più economico è ancora una volta rappresentato dai bus pubblici. Questi ultimi rappresentano anche un’esperienza molto autentica della cultura del paese, in quanto sono i mezzi utilizzati dai locali. In Costa Rica non esiste un sistema dei trasporti nazionale centralizzato, ma varie compagnie private si muovono tra le diverse destinazioni. Il principale centro di raccordo è la capitale San Jose, dove le diverse compagnie hanno diverse fermate o terminal. Tutto ciò rende il sistema molto confusionario, ma una volta capito il funzionamento è molto semplice (ed economico) raggiungere soprattutto le destinazioni principali. Un guida dettagliata delle linee e dei terminal è disponibile su http://www.visitcostarica.com/ict/paginas/LEYES/pdf/ItinerarioBuses_es.pdf

In ogni caso il modo migliore per scoprire come recarsi da un luogo ad un altro rimane sempre quello di chiedere presso la sistemazione dove state alloggiando. Tutte le persone che ho incontrato sono state molto gentili e disponibili, e sicuramente sapranno consigliarvi il messo di trasporto migliore. Quasi sempre sono anche in contatto con compagnie di shuttle bus che vi porteranno a destinazione.

 

PAGAMENTI E VALUTA

La valuta ufficiale del paese è il Colón. Un dollaro americano equivale a circa 550 colónes, mentre un euro a circa 650 colónes. Il dollaro americano è ugualmente accettato ovunque in Costa Rica, e la maggior parte dei pagamenti collegati ad attività turistiche, come entrate ai parchi, shuttle bus e guide, esibiranno il prezzo in dollari piuttosto che in colónes. Al contrario tutte le attività quotidiane e tutto ciò di cui gli abitanti del posto usufruiscono avrà il prezzo nella valuta locale. Tutto può comunque essere pagato sia con l’una che con l’altra valuta.

Le carte di credito e i bancomat sono generalmente accettati, soprattutto nei centri abitati più grandi, ma nei luoghi più piccoli e remoti non è possibile utilizzarli. In ogni modo la cosa migliore è avere sempre del denaro contante a disposizione, che è possibile ritirare sia in dollari che in colónes nei vari sportelli bancomat presenti nel paese.

Come consiglio personale, suggerisco di usare i colónes per il maggior numero di pagamenti possibile, soprattutto per quelle cose il cui prezzo non è espresso in dollari, perché si rischia sempre di perdere qualcosina con il cambio.

 

DOVE DORMIRE

In Costa Rica c’è una grandissima varietà di alloggi e sistemazioni, capace di accontentare i più diversi gusti. Ci sono bed and breakfast a gestione familiare e all-inclusive resorts, ostelli colorati e alberghi di lusso, lodge nella giungla e case vacanze di ogni tipo. Il paese è all’avanguardia per quanto riguarda l’ecoturismo, e dunque molte delle sistemazioni sono costruite e gestite nel totale rispetto dell’ambiente. Questo è uno dei molti fattori che rende l’esperienza di viaggio in Costa Rica unica nel suo genere.

Personalmente ho optato come mio solito per gli ostelli, dato il loro prezzo economico e la possibilità di incontrare viaggiatori da ogni parte del mondo. In tutti i luoghi dove ho dormito sono stato molto soddisfatto dalla pulizia dei locali, la loro aria amichevole e il loro essere collocati in posizioni molto convenienti, spesso con delle viste da mozzare il fiato.

In particolare mi sento di raccomandare due degli ostelli in cui ho dormito:

  • Arenal Hostel Resort a La Fortuna. È collocato nella strada centrale del paese, con una vista strabiliante del Vulcano Arenal. È dotato di camerate o camere private, un bar, una piscina riscaldata, amache da cui rilassarsi e osservare gli uccelli tropicali che volano, e uno staff amichevole e disponibile.
  • Hostel Vista Serena a Manuel Antonio. Situato nella strada che collega la cittadina di Quepos al Parco Nazionale Manuel Antonio, questo ostello è completamente immerso nella natura. Dalla sua terrazza si possono osservare scimmie e uccelli di ogni genere, e la sua posizione elevata lo rende uno dei punti migliori da cui ammirare gli spettacolari tramonti sull’oceano. In pochi minuti è inoltre possibile raggiungere la spiaggia e il parco nazionale.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *